tuttosulBari
  News
 


In questa pagina si parlerà di calciomercato:
tutti i trasferimenti e tutte le trattative del Bari in tempo reale !
Le notizie prima passano da noi !

MERCATO, SIMONE CAVALLI IN PRESTITO AL FROSINONE
L'attaccante parmense acquistato dal Bari

 

 

  Primo movimento in entrata del mercato invernale del Frosinone: dal Bari arriva l'attaccante Simone Cavalli, 30 anni la settimana prossima (10 gennaio), parmense di nascita. La punta arriva a Frosinone in prestito dalla società pugliese, con l'opzione da parte del club giallazzurro per l'acquisto dell'intero cartellino del giocatore.
Trent'anni tra pochi giorni, Simone Cavalli arriva al Frosinone dopo una carriera di tutto rispetto. Nel 1995 esordisce nelle giovanili del Modena. Nella stagione 1996-97 viene messo in prima squadra, ma senza giocare; la stagione seguente, sempre nel Modena, gioca 4 partite, ed in quella successiva solo 3. La squadra emiliana lo vende al Montevarchi, dove, nella stagione 1999-00, è finalmente titolare: giocherà 34 partite andando a segno 3 volte. Nella stagione 2000-01 milita nella Carrarese, dove gioca da titolare 30 partite andando a segno 8 volte. Nel 2001 viene ingaggiato dal Lecco dove la sua media goal cresce: gioca 34 partite e realizza 15 goal. Il Messina (che militava in Serie B) lo ingaggia per metà stagione nel 2003 ma lo userà solo una volta, cedendolo successivamente al Teramo, dove gioca 14 partite con un goal). Nella stagione 2003-04 passa al Cesena, militante in serie C1, ed è qui che Cavalli inizia la scalata nelle serie professionistiche; in questa annata gioca 34 volte e segna 14 goal. La squadra romagnola viene promosso in Serie B, e la successiva Cavalli gioca 40 partite e segna 14 volte.
Nella stagione 2005-06 viene ingaggiato dalla Reggina, che milita in Serie A; è la prima volta che Cavalli partecipa al campionato della massima serie, giocando 14 volte e segnando 2 goal, di cui uno allo stadio "Giuseppe Meazza" di Milano.
A metà stagione la Reggina lo cede al Vicenza, in sostituzione dello sfortunato Julio Gonzales, giocando 15 partite con 3 gol, non impressionando particolarmente. Anche nella stagione 2006-2007 non riesce a ritrovare la vena realizzativa dei tempi di Cesena, tanto che molto spesso gli viene preferito il più giovane Foti.
Nell'agosto del 2007 passa in compartecipazione, al Bari. Nella società biancorossa, dopo un avvio di campionato non entusiasmante, riesce a riscattarsi nel girone di ritorno, dove impegnato con più continuità dall'allenatore Antonio Conte, dimostra la sua prolificità soprattutto fuori casa, mettendo a segno goal spettacolari e guadagnandosi l'appellativo di "Bomber da trasferta" (è andato a segno in occasione di Frosinone-Bari del 2007, terminata 4-1 per i giallazzurri).
Confermato con i biancorossi, Cavalli trova poco spazio, ma riesce comunque a collezionare nove presenze, impreziosite da una rete, alla terza giornata contro il Brescia.
curiosità....: si ricomporrà la coppia Santoruvo e Cavalli che hanno giocato assieme nel Bari....

fonte: sito ufficiale del Frosinone

ITALIA - IRLANDA A BARI


Al San Nicola la partitissima del girone di qualificazione ai Mondiali
 

Lippi contro Trapattoni. Uno dei kolossal della prossima stagione calcistica andrà in scena al San Nicola. La Figc ha infatti ufficializzato la designazione di Bari come sede della partitissima del girone di qualificazione ai Mondiali tra Italia e Irlanda, in programma il 1 aprile. In un primo momento si era pensato a Roma, ma la paura di eventuali incidenti, che avrebbero potuto avere conseguenze sulla finale di Champions League del 27 maggio, ha indotto ad un ripensamento.


Di seguito si è puntato su altre città: Lippi pare volesse Firenze, Trapattoni, commissario tecnico degli irlandesi, spingeva per Milano. Ad un certo punto si sono candidate Genova e Napoli, ma alla fine la scelta è caduta su Bari, sponsorizzata dal presidente di Lega Antonio Matarrese. Non una partita come le altre, perché al di là del derby sulle panchine, vale moltissimo ai fini della qualificazione ai Mondiali del 2010 in Sudafrica: nel girone 8, infatti, comanda l'Italia con dieci punti in quattro gare, ma l'Irlanda utilitaristica e già trapattoniana insegue a quota sette ed una gara in meno rispetto agli azurri.

E così l'Italia tornerà a giocare al San Nicola esattamente due anni dopo la memorabile sfida contro la Scozia, che si disputò il 27 marzo del 2007. "Bari meritava il bis, dopo quelle giornate memorabili. In quella occasione abbiamo confermato di essere una città in grado di ospitare eventi importanti", le parole di Elio Sannicandro, assessore allo sport del Comune di Bari. In quella circostanza fu una vera e propria festa dello sport e dell'amicizia, con i tifosi scozzesi che per una settimana invasero pacificamente la città mescolandosi ai baresi. A fare festa furono anche i proprietari dei pub cittadini: mai venduta così tanta birra in pochi giorni. In campo, l'Italia si impose per due reti a zero, con doppietta di Luca Toni. Un risultato che spinse gli azzurri verso la fase finale degli Europei e confermò la tradizione favorevole dell'Italia a Bari.


"Sarebbe bello trovare dappertutto il calore che ci hanno regalato i baresi", sottolineò a fine gara l'allora commissario tecnico, Roberto Donadoni. Ad aprile non ci sarà più lui sulla panchina della Nazionale, ma Marcello Lippi. Che incroci strani per lui: al San Nicola siederà sulla panchina del capitano della sua Juventus, Antonio Conte, e dovrà sfidare altri due miti della storia bianconera come Giovanni Trapattoni ed il suo vice Marco Tardelli, peraltro ex allenatore del Bari. Ma il vero tormentone per il commissario tecnico campione del Mondo in Germania sarà "Cassano sì o Cassano no ? ". Il talento della città vecchia è convinto che sino a quando ci sarà Lippi sulla panchina della Nazionale per lui non ci sarà spazio. Il Paul Newman degli allenatori, proprio di recente, ha provato a convincerlo che non è il caso di porre limiti alla provvidenza.

Certo è che se lo dovesse escludere anche a Bari, al San Nicola sarà difficile fare finta di niente. Vedere Cassano vestito d'azzurro è ul sogno di tantissimi tifosi baresi. Ingredienti fortissimi che faranno di quel match un vero e proprio evento, probabilmente la partita più importante degli azzurri nel 2009. "La Nazionale è l'unica squadra per la quale abbia mai fatto il tifo, ma dobbiamo provare a batterla. Ce la giocheremo a testa alta e alla pari", ha detto di recente in un'intervista Marco Tardelli, due mezze stagioni al Bari, prima di lasciare non senza strascichi velenosi.

Dopo alterne fortune sulle panchine italiane ed una lunga collaborazione con la Rai come opinionista televisivo, ha seguito il vecchio Trap in questa avventura in Irlanda. Ma chi l'avrebbe detto: quei due contro l'Italia. Accadrà a Bari ed il conto alla rovescia è già iniziato.




potete visualizzare la notizia alla sinistra ...........



Triestina, Allegretti richiesto da Bari e Livorno.............

E' uno dei calciatori con maggior mercato in serie B: Riccardo Allegretti, capitano della Triestina, ha due offerte allettanti già per la prossima sessione invernale di calciomercato. Il Bari, per rinforzare la propria trequarti, sta pensando proprio ad Allegretti, che piace molto ad Antonio Conte. Sondaggio anche del Livorno che, per puntare alla serie A, necessita di innesti di qualità.

Lanzafame: "Torno al Bari per giocare con maggiore continuità"

Dopo l'ufficializzazione del suo passaggio al Bari, l'attaccante Davide Lanzafame ha parlato della sua breve esperienza al Palermo: "Non voglio fare polemiche, in rosa mi sono trovato bene. Lasciare Palermo è stata per me soltanto una scelta lavorativa. E' normale avvertire il bisogno di giocare con maggiore continuità ed in Sicilia questo non avveniva. Avevo diverse offerte, ma ho preferito ritornare nella squadra che mi ha lanciato in cui ritroverò un allenatore per me importante come Conte".

UFFICIALE: Bari, torna Lanzafame

Il Bari ha ufficializzato l'acquisto di Davide Lanzafame (21). Il club biancorosso ha trovato l'accordo con il Palermo e già nella giornata di domenica inizierà gli allenamenti con la squadra guidata da Antonio Conte. Si tratta di un ritorno per l'esterno di proprietà della Juventus, visto che già l'anno scorso aveva vestito la maglia dei galletti realizzando 10 reti.





Inserire un commento su questa pagina:
Il tuo nome:
Il tuo indirizzo e-mail:
La tua Homepage:
Il tuo messaggio:

 
  Fino ad oggi ci sono stati già 8206 visitatori (18650 hits) qui!  
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=